mercoledì 2 giugno 2010

Chiacchere nel blog con gli antiberlusconiani


Tutto cambia, niente si crea e niente si distrugge... il fatto che tutto cambia lo dimostra il fatto che io siciliana, donna del sud dove ai miei tempi non ci era concesso uscire di casa da sole, nemmeno a trent'anni, a ginti parla, a ginti murmura... e via discorrendo, ebbene io donna siciliana vivo a Cuba e faccio quel cazzo che mi pare, se i tempi non fossero cambiati io non starei a Cuba, starei forse tra le sbarre di un convento, giacché sfiga sono pure zoppa, sempre lo sono stata, indi poscia per cui non avrei nemmeno potuto sognare di avere un marito, come se avere un marito fosse il massimo della realizzazione di una donna, in sicilia, intercalare pesante della parola ''Sicilia'', e quindi il convento era la unica soluzione ai tempi di mia nonna....

...e invece sono qui, nella Latino america, non sono sposata peró amo e sono amata, e ho due nipotini caribegni bellissimi, sono nonna, mi faccio le canne in libertá e non devo dare conto a nessuno, ho imparato a vivere con l'essenziale, non costa caro vivere se si smette di andar dietro al passato remoto.

...non siamo 'ancora' ai tempi di Platone, siamo ai tempi di oggi, dove finalmente le donne siamo libere, se lo vogliamo. Non si deve abbandonare una causa solo perché siamo pochi... siamo noi, che valiamo tantissimo, valiamo per dieci volte tanto noialtri... la filosofia ci porta a ragionare dai tempi dei tempi, dacché mi ricordo io dai pressocratici... ho capito che subito dopo la dittatura del proletariato era inevitabile arrivare ad uno Stato di conoscenza, e di conseguenza autocoscienza, sono certa che l'umano arriverá a quel livello, dove i Leader non hanno senso di esistere, dove le frontiere non avranno piu senso, dove gli umani saranno un unico mondo.

Il mondo cambia perché cosí é, tutto ció che é Potere é destinato a cadere, tutti gli Imperi del mondo sono cascati rovinosamente al suolo, molte bugie sono state raccontate a noi postumi, io le chiamo infarinature romanzate, la Storia é dentro di noi, ce la portiamo dietro nei nostri cromosomi, la memoria genetica...

Berlusconi tra breve fu, giacché mi sembra che abbia raggiunto una certa etá, e con la vita che conduce prima o poi gli viene un infarto...gli converrebbe mettersi in pensione...

Quello che trovo straordinario é che io donna sicula, di cinquant'anni, sto parlando con il mondo intero attraverso la rete, ci siamo conosciuti, sfatiamo questa orribile idea che incontrarsi é da stupidi.... non é vero, incontrarsi é filosofare, e grazie a questo ritmo di parole che sgorgano dal cuore di ogni uno si forma finalmente una grande e unica volontá a voler elevare il pensiero a livelli superiori, pensate a tutta quella gente che non puó muoversi dal letto, o dal carcere, la rete ci permette di comunicare lo stesso...io ho fiducia nell'oggi e nel cambio, magari me ne andró prima, peró ho seminato, i miei nipoti porteranno avanti l'avanguardia, io glielo stó insegnando...

1 commento:

  1. Ciao Anna,
    è sempre bello leggere i tuoi pensieri.
    Un abbraccio
    Ivan

    RispondiElimina